Arrosto o Bollito?

Negli anni della vecchiaia Carlo Magno soffrì di gotta, come capitava a non pochi del suo rango, dato l’alto consumo di carne che caratterizzava, anche sul piano simbolico, le abitudini di vita dei nobili. 
Il biografo dell’imperatore, Eginardo, ci racconta anche dei litigi che, a causa di quella malattia, vedevano opposto l’imperatore ai suoi medici: essi infatti “gli erano particolarmente odiosi perché lo esortavano a smettere di mangiare gli arrosti, cui era avvezzo, e ad abituarsi alle carni lessate”. Ma lui li allontanava da sé con fastidio “e faceva più come gli pareva che come lo consigliavano”.

Read More
Aaneth

Troviamo attestazione di questa preparazione denominata “Aaneth” nel Manoscritto 1339 di un Anonimo Meridionale databile tra la fine del XIV e l’inizio del XV secolo. 
Si tratterebbe di una sorta di soffritto a base di carne di agnello castrato sminuzzata, dorata nello strutto, salata, speziata e cotta con l’aggiunta di acqua.

Read More
Agresto

L’agresto, detto anche “Agresta” è un succo di “uva gresta”.  Il termine veniva usato indifferentemente, al femminile e al maschile per indicare, rispettivamente, sia l’uva acerba sia il succo che deriva dalla sua spremitura. Sono inclusi anche succhi prodotti, sempre per spremitura, da altri vegetali sempre acerbi.

Read More