Brodo de Ciceri rosci

brodo di ceci.jpg

Ingredienti | Cosa ci dobbiamo procurare:

  • 200 g di ceci rossi secchi da agricoltura biologica
  • 1 cucchiaio di farina
  • olio d’oliva
  • pepe macinato grossolanamente
  • ½ cucchiaino di cannella in polvere
  • salvia
  • rosmarino
  • prezzemolo (o pastinaca)
  • sale

Esecuzione | Come la prepariamo:

La sera prima mettere a bagno i ceci in abbondante acqua tiepida. Mescoliamo la farina, con due cucchiai di olio di oliva, pepe e cannella e mettiamo il tutto in una pentola piuttosto capiente. Aggiungiamo i ceci e mescoliamo con le mani. Ricopriamo con dell’acqua fredda e mettiamo sul fuoco portando ad ebollizione. Aggiungiamo della salvia, del rosmarino e del prezzemolo. Lasciamo cuocere a fuoco basso per almeno due ore finché i ceci non saranno diventati molto teneri. Aggiungere il sale quasi a fine cottura e servire la zuppa ben calda.

Curiosità:

Questa preparazione, vellutata e nutriente, poteva essere eseguita, nel Medioevo, sia con ceci rossi, come suggerisce il titolo stesso, sia con quelli bianchi. Nella ricetta tradizionale di Maestro Martino era profumata con delle “radici di petrosillo”, una sorta di prezzemolo bulboso che nella nostra cucina non esiste più. Curioso è quanto aggiunge il nostro cuoco in calce alla ricetta “Et se lo brodo si facesse per ammalati non gli porre né olio né spetie”; quindi un piatto nutriente e alleggerito della componente “calda” delle spezie se destinato a chi è convalescente.

Fonte: Maestro Martino, Libro de arte coquinaria

Suggerimenti:

Per la cottura sono consigliate almeno due ore ma i tempi possono variare un po’ perché ciò dipende dalla freschezza e dalla qualità dei legumi che utilizziamo. Possiamo sostituire i ceci rossi anche con dei ceci bianchi comuni o neri, se preferiamo. Il petrosillo indicato da Maestro Martino, non più facilmente reperibile sulle nostre tavole, può essere sostituito con del comune prezzemolo o con della pastinaca.