Porrata bianca

porrata_bianca.jpg

Ingredienti | Cosa ci dobbiamo procurare:

  • 2 kg di porri
  • 1,5 l di latte di mucca da agricoltura biologica
  • 3 cipolle grandi
  • 100 g di mollica di pane raffermo
  • sale
  • olio

Esecuzione | Come la prepariamo:

Laviamo i porri e conserviamone solo la parte bianca. Tagliamoli a pezzi e sbollentiamo per qualche minuto in acqua bollente e salata; scoliamo e conserviamo. Sbucciamo e affettiamo le cipolle e cuociamole in un po’ di olio d’oliva fino a farle ammorbidire. Mettiamo a bagno la mollica del pane in acqua tiepida. Mettiamo il latte in una pentola piuttosto capiente e aggiungiamo i porri sbollentati e le cipolle. Schiacciamo il pane con una forchetta e, dopo averlo reso una pappa omogenea, aggiungiamolo alla miscela precedente. Cuociamo a fuoco lentissimo per una mezz’ora. Aggiustiamo di sale e serviamo ben caldo.

Curiosità:
 

E’ probabile che questa preparazione venisse consumata soprattutto nei cosiddetti “giorni di magro”, ossia nel periodo quaresimale o di digiuno, in cui si aboliva l’utilizzo della carne e dei suoi derivati. L’aggettivo “bianca” dato a questa preparazione dipende dal fatto che la parte dei porri utilizzata era unicamente quella bianca, appunto, mentre quella verde veniva completamente scartata.
 
Fonte: Ménagier de Paris

Suggerimenti:

 Se la minestra dovesse addensarsi troppo aggiungiamo dell’altro latte durante la cottura.